Home > Blog > Biorivitalizzazione

Biorivitalizzazione

Cos'è la biorivitalizzazione: 10 domande e risposte sul lifting non chirurgico

La Biorivitalizzazione, detta anche lifting non chirurgico o biolifting, è una procedura di medicina estetica mini invasiva sempre più diffusa, e in grado di dare ottimi risultati in tutti i casi in cui eccessiva esposizione al sole, sbalzi di temperatura, inquinamento e uno stile di vita non adeguato possono aver messo a dura prova la capacità della pelle di trattenere acqua e quindi di rimanere liscia, elastica e luminosa.

Ma cos'è esattamente la biorivitalizzazione? Ho raccolto alcune delle domande che più frequentemente mi vengono rivolte dai miei pazienti a proposito della biorivitalizzazione, per fare un po' di chiarezza.

1. Cos'è la Biorivitalizzazione?

La Biorivitalizzazione è una procedura di medicina estetica mini invasiva che permette di reidratare a fondo la pelle e migliorare la texture cutanea, risollevare e distendere i tessuti di viso e collo, restituendo un aspetto immediatamente più giovane. Questo trattamento favorisce il riequilibrio della normale fisiologia della cute, restituendo turgore e compattezza alla pelle invecchiata del viso ed attenuando le rughe.

La Biorivitalizzazione cutanea è un trattamento non doloroso che consiste nell’effettuare micro iniezioni di acido ialuronico libero, eventualmente abbinato ad aminoacidi e vitamine,  in aree localizzate del viso, del collo e del décolleté con aghi sottilissimi. 
L'obiettivo delle micro infiltrazioni è di riattivare il metabolismo cutaneo stimolando le cellule a produrre nuove fibre collagene per un ripristino della corretta compattezza della pelle, reidratare a fondo combattendo la disidratazione degli strati più superficiali che causa uno svuotamento degli stessi. Il risultato è un miglioramento dell’aspetto della pelle nel tono, nella luminosità e nel colorito cutaneo.

2 Quali sono i vantaggi e le differenze del lifting non chirurgico rispetto ad un lifting tradizionale (chirurgico)?

Rispetto ad un tradizionale lifting, eseguito in sedazione totale in sala operatoria, il trattamento non chirurgico si effettua senza necessità di addormentare il paziente ed ha un tempo di esecuzione molto ridotto. La seduta dura infati circa 15 minuti. Dopo il trattamento il paziente può riprendere immediatamente le sue attività quotidiane senza preoccupazioni, attività sportive e termali possono essere riprese dopo 2 giorni e l'esposizione al sole dopo 3 giorni

3 Quali sono le differenze tra biorivitalizzazione e filler?

Sia la Biorivitalizzazione che il filler sono due trattamenti di medicina estetica che prevedono l'iniezione con microaghi di acido ialuronico nella cute.
La biorivitalizzazione consente una diffusione maggiore delle sostanze iniettate nel derma, rispetto al filler perchè l’acido ialuronico utilizzato in questa procedura è libero e non reticolato, pertanto riesce a propagarsi con maggiore facilità.
Un’altra differenza è che la biorivitalizzazione non riempie le rughe, ma idrata la pelle in profondità e, nel contempo, stimola la produzione di collagene ed elastina contrastando l'invecchiamento.
Le due tecniche possono anche essere utilizzate in combinazione, per garantire al paziente un aspetto ancora più giovane e fresco

4 In quali casi e in quali zone è indicata la biorivitalizzazione?

L’acido ialuronico libero viene impiegato principalmente per intervenire efficacemente su viso, collo e sul dorso delle mani. In particolare è efficace su:
Rilassamento cutaneo del viso
Rughe perioculari
Rughe perilabiali
Linee del collo
Dorso delle Mani.

5. Quali risultati e benefici permette di raggiungere?

La biorivitalizzazione o lifting non chirurgico produce diversi effetti:
Azione ristrutturante: favorisce il ricambio cellulare e stimola la produzione di collagene nel viso, elastina e acido ialuronico, contrastando il rilassamento cutaneo del viso;
Effetto anti-ossidante: contrasta l’azione dei radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare;
Azione idratante: stimola il richiamo di acqua nei tessuti, producendo un rapido ricompattamento dei tessuti, miglioramento del colorito ed una significativa riduzione delle rughe per un effetto complessivo di ringiovanimento del viso.

6. In cosa consiste la Biorivitalizzazione? è un trattamento doloroso? 

Negli studi di Medicina del Bellessere di Monsummano Terme e Pescia, questo tipo di lifting non chirurgico viene eseguito iniettando attraverso microaghi l'acido ialuronico in profondità, eventualmente combinato con altri principi attivi. L’acido ialuronico (glucosaminoglicano) utilizzato per le infiltrazioni, è un polisaccaride, biocompatibile e riassorbibile, capace di legare a sé grandi quantità di acqua e fondamentale per il benessere della pelle.
Il trattamento non è doloroso e non richiede anestesia poichè gli aghi sono così sottili da scivolare nei tessuti senza causare dolore.

7. La biorivitalizzazione ha controindicazioni?

La Biorivitalizzazione non ha controindicazioni. Le sostanze iniettate sono altamente biocompatibili e riassorbibili e non causano allergie. Il trattamento, inoltre non lascia tracce visibili se non lievi arrossamenti passeggeri che possono comunque esser coperti con un leggero make-up.

8. I risultati sono immediatamente visibili? E quanto durano?

Subito dopo la seduta di biorivitalizzazione la pelle risulterà già più distesa, ma per potere apprezzare pienamente i risultati sarà necessario attendere un mesetto circa. Quattro settimane sono il tempo necessario affinchè le sostanze rivitalizzanti stimolino l’aumento di cellule di elastina e collagene con un visibile risultato antiage.
Il risultato della biorivitalizzazione ha una durata di circa 6 mesi.

9. A che età fare la biorivitalizzazione

Quando col passare degli anni la concentrazione di acido ialuronico nella pelle diminuisce, emergono i segni del tempo. Le iniezioni di acido Ialuronico possono reintegrare questa sostanza per restituire la freschezza e la qualità della pelle.
A partire dai 30 anni, la biorivitalizzazione è indicata come strategia preventiva per rallentare i naturali processi di invecchiamento.
Sulla pelle più matura, dai 40 anni in poi, la biorivitalizzazione viso è un trattamento utile per attenuare i segni del tempo, migliorare la tonicità della pelle e riattivare il metabolismo cellulare.

10. Dove fare la biorivitalizzazione

I trattamenti di biorivitalizzazione possono essere eseguiti da un dermatologo, medico estetico, chirurgo estetico o chirurgo plastico.
In provincia di Pistoia è possibile effettuare il trattamento di biorivitalizzazione o biolifting nei centri di Medicina del Bellessere di Monsummano Terme e Pescia. I Centri Medicina del Bellessere sono centri di medicina Estetica della dottoressa Lisa Bastiani, medico Chirurgo specializzato alla Scuola internazionale di medicina estetica Fatebenefratelli di Roma   

 

 

Photo designed by lookstudio / Freepik 

GUARDA ANCHE

Dopo l'estate rivitalizziamo la nostra pelle

I benefici della biorivitalizzazione

Sfoggiare una bella abbronzatura, ammettiamolo, è una delle poche cose che ci piacciono quando torniamo in città dopo le vacanze estive. Purtroppo però la nostra amata abbronzatura


Dieta Penta: 10 domande e risposte

tutto quello che volevi sapere su questo regime alimentare di successo

 La dieta New Penta è un tipo di regime alimentare sul quale sussistono molte false credenze e soprattutto sul quale i pazienti mi rivolgono sempre molte domande. Ho cercato di rispondere alle


Medicina estetica e Chirurgia estetica

Conosci le differenze?

Capita fin troppo spesso che termini come chirurgia estetica e medicina estetica siano utilizzati dai media in maniera un po' confusa, a volte perfino come sinonimi. Se da una parte è


Mesoterapia anti-cellulite

5 cose da sapere

La cellulite è uno degli inestetismi che più affliggono le donne. Si calcola che addirittura il 90% di loro debba fare i conti con la così detta pelle a buccia d'arancia, con rigonfiamenti


Monsummano Terme


347 6605217

Pescia


347 6605217